Come ottenere un prestito online senza busta paga

In genere, per poter far richiesta di un prestito in Italia è necessario:

Essere residenti nel territorio italiano;
Avere un reddito dimostrabile;
Avere un’età compresa tra i 18 e 70 anni;
Possedere un conto corrente (non necessario nel caso dei prestiti di Poste Italiane).
Tra le garanzie preferite da una banca o una finanziaria solitamente troviamo anche la busta paga o il CUD. Pertanto, se non hai uno stipendio o un’entrata stabile, ottenere un prestito online potrebbe essere complicato. Le società di finanziamento non sempre concedono credito a casalinghe o disoccupati per non rischiare di perdere il loro denaro consegnandolo a un cliente che potrebbe non restituirlo.

Tuttavia esistono delle soluzioni alternative per dare comunque delle garanzie al creditore.

Prestiti senza busta paga con ipoteca
Il prestito fiduciario
La prima soluzione è quella di richiedere il cosiddetto prestito con garanzia immobile, senza busta paga. È sufficiente porre un’ipoteca su un immobile o un qualsiasi bene o servizio che produca delle entrate, e che costituisca per la banca una certezza sufficiente per l’erogazione del prestito.

Per poter richiedere questo prestito senza busta paga bisogna rivolgersi ad una banca, finanziaria, istituto di credito che offra specificatamente il servizio mutui ipotecari per liquidità, e naturalmente dimostrare di essere personalmente proprietari di un immobile a garanzia.

Prestito senza busta paga con fideiussione
Alcuni istituti accettano comunque di concedere un prestito senza busta paga con garante (o fideiussione), ossia una formula in cui una persona terza si impegna a restituire il capitale nel caso in cui il debitore risultasse insolvente. Il fideiussore a sua volta dovrà offrire garanzie come un lavoro, entrate fisse, un immobile o una qualsiasi garanzia che sia sufficientemente solida affinché la finanziaria conceda il credito.

Prestiti senza Garanzie e garanti
Se il richiedente possiede i requisiti necessari può richiedere prestiti senza garanzie che non necessitano di ipoteche né di garanti. Il richiedente compila la richiesta online o presso l’ente creditizio, fornendo i propri dati e la somma di cui si ha bisogno. In base alle richieste della banca o della finanziaria dovrà poi allegare altri documenti: buste paga, dichiarazione dei redditi, cedolino della pensione e così via. La cifra per la quale si richiede il prestito sarà valutata dall’ente creditizio, che dopo aver effettuato i vari calcoli comunicherà al cliente la somma massima che potrà concedere.

Il Prestito d’onore
E’ un prestito che solitamente viene erogato dall’UE ed è indirizzato alle piccole imprese o a liberi professionisti. Non c’è bisogno di detenere alcuna garanzia per poterlo ottenere, ma è necessario che vengano soddisfatti determinati requisiti.

Una volta ricevuto il prestito, il 60% dell’intera somma è considerata a Fondo Perduto ovvero non avrete l’obbligo di riconsegnarla, invece per il restante 40% dovrà essere restituita con piani di rimborso fino a 36 mesi.

Prestito Cambializzato
Uno dei prestiti più utilizzato da chi non ha garanzie né garanti in dote è sicuramente il prestito cambializzato, o prestito con cambiale, che permette al debitore di richiedere fino a 20.000 euro.

Le caratteristiche che lo rendono uno dei prestiti preferiti dagli italiani che non hanno garanti sono le seguenti:

La durata varia dai 6 ai 60 mesi;
Basta una singola firma senza garanti;
L’erogazione avviene in pochi giorni dal momento in cui viene approvato il prestito;
L’importo viene erogato tramite bonifico bancario o assegno circolare.
Tuttavia, chi è stato segnalato al Crif e risulta cattivo pagatore avrà problemi ad ottenere un prestito con cambiale. Il prestito cambializzato non viene erogato nemmeno a lavoratori dipendenti o pensionati, per i quali è consigliabile provare con la Cessione del quinto.

Prestito per giovani studenti
Gli istituti di credito spesso offrono prestiti senza busta paga come garanzia agli studenti che desiderano coprire le spese riguardanti la loro formazione. Questi finanziamenti vengono anche chiamati prestiti fiduciari e servono a coprire le spese per rette universitarie, libri di testo, mensa e tutto il materiale necessario alle dinamiche dei corsi.

Ottenere dei prestiti per studenti
Per poter accedere ad uno di questi prestiti, gli studenti devono comunque garantire un reddito fisso o una qualche entrata mensile per il pagamento delle rate mensili. Qualora il giovane richiedente non abbia alcuna entrata è possibile chiedere credito con un garante che funga da fideiussore e si sostituisca allo studente (un genitore o un amico).

Gli studenti universitari possono in alcune circostanze ottener anche dei finanziamenti a fondo perduto o del credito a tassazione agevolata presso quegli istituti convenzionati. Questo viene concesso solo sotto determinati requisiti, come il merito, un reddito familiare basso o il non aver mai ricevuto altre sovvenzioni simili. Si tratta quindi di un prestito senza garanzia esclusivamente riservato a chi studia.

UP